Sharefooday: storia di un viaggio in una giornata
6 luglio 2013
La Grande Miniera di Serbariu
8 agosto 2013

Le tre migliori gelaterie di Bologna

Un pò di tempo fa parlavo su Twitter di gelato con @Fra_La_Mia_Paz e @Emikrania, ci chiedevamo quali fossero le migliori gelaterie di Bologna. Quando si parla di gelato bisogna stare attenti 😀 perchè i gusti sono sempre molto soggettivi, creare una classifica sul gelato non è facile, ci si infiamma facilmente.

Il gelato si sa è uno dei piaceri a cui il palato rinuncia mal volentieri, personalmente lo mangio d’estate e d’inverno. Bologna è piena di gelaterie, storiche, di nuova apertura, fashion e moderne. Si può scegliere il gelato in cono, in cialda o coppetta, piccolo, medio, grande, con la brioche, con panna o senza, stecca artigianale, granita, biologico o meno, da mangiare subito o portare a casa. I gusti più gettonati sono i classici (stracciatella, cioccolato, nocciola, limone, pistacchio) anche se da qualche anno si registra la tendenza a sperimentare dei gusti meno noti, nuovi e perfino con accostamenti audaci.

Una delle gelaterie storiche in cui vengono puntualmente dirottati i turisti stranieri o italiani, quando arrivano in città è Gianni. La gelateria è rinomata per la creatività del del Sig. Gianni, che sta sempre là ad inventarsi dei nuovi gusti, pensate ne vanta una quarantina.

Se posso essere sincera, il gelato di Gianni, non mi entusiasma per niente, lo trovo stucchevole e anche un po’ pesante. Vero è che i gusti dipendono dalle nostre abitudini alimentari, dunque questa mia valutazione è prettamente soggettiva. Quando sento consigliare la gelateria da Gianni, non posso fare a meno di ascoltare in silenzio e immaginare il turista di turno nel negozio di via Montegrappa (quello storico) con gli occhi sgranati davanti a quelle montagne di gelato coloratissime e dai nomi improponibili.

Tra le gelaterie moderne e fashion, rientrano i due franchising del gelato made in Italy: Grom e Titto. La prima catena è stata fondata dai torinesi Guido Martinetti e Federico Grom, mentre Titto nasce dalla creatività di un gruppo di bolognesi. Bisogna dire che i ragazzi si sono mossi molto bene sia a livello di comunicazione che di marketing (targhettizzando e usando i new media). Se siete curiosi potete verificare con i vostri occhi visitando i loro siti. Forse però, la sola comunicazione non basta quando c’è di mezzo il gelato 😀 perché su questi due franchising, i cosiddetti “mangiatori di gelato” si dividono, c’è chi ne parla bene e chi li stronca senza mezze misure. Li ho assaggiati entrambi, posso dire che non sono male ma la mia preferenza ricade su altro.

Come dicevo all’inizio dopo diversi tweet siamo riuscite a creare una nostra personale classifica delle migliori gelaterie di Bologna, non è stato facile ma alla fine ci siamo travate d’accordo nel dire che a Bologna il gelato ottimo si mangia in tre luoghi:

Il Gelatauro

Il Gelatauro non è la classica gelateria, ma un connubio tra gelateria, cioccolateria, e caffè, lo definirei piuttosto come un’esplosione di gusto, di odori e di sapori. Si trova a due passi dalle due torri, è aperto tutto l’anno tranne agosto. Qui si mangia un gelato talmente buono che è consigliato pure da Jacob Kenedy, il titolare del prestigioso ristorante ‘Bocca di Lupo’ a Soho. Sue testuali parole: prima di morire dovete assolutamente assaggiare il gelato da ‘Il Gelatauro’ a Bologna.

 

Gelatauro

Il mio gusto preferito è “Arance di Sicilia”, ma vi assicuro che c’è l’imbarazzo della scelta, oltre ai classici gusti, vale la pena provare: zucca e cannella, zenzero o tè verde. La particolarità di questa gelateria è “il gelato attraverso la finestra” (ideale se siete in bici o avete il passeggino), attenzione perché segue gli orari che vedete sulla foto.

 

gelatauro

 

Cremeria Funivia

La Cremeria Funivia è sempre piena, la coda è interminabile ma vi assicuro che vale la pena aspettare. Ci sono due punti vendita: uno davanti a piazza Cavour e l’altro sulla Porrettana alla fine di via Andrea Costa, prima di Croce di Casalecchio. Il gelato è ottimo perché viene mantecato a ciclo continuo, utilizzano prodotti naturali e curano il dettaglio. I gusti famosi sono Contessa (crema di mandorla con amaretti con mandorle caramellate) e Alice (mascarpone con cioccolato fuso). Recentemente ho scoperto Cavour (ricotta, pasta frolla e limoni d’Amalfi), ideale per le giornate estive. Il mio gusto preferito però è “Spagnola” perché adoro le amarene e in questa gelateria te le versano direttamente dentro la cialda o il cono ricoprendole di gelato :). Sono aperti dal martedi al sabato dalle 12 alle 23,30, domenica e festivi dalle 11 alle 23,30, chiuso il  lunedi.

 

Cremeria Funivia

 

Gelateria 49 ex Stefino

La Gelateria 49sfrutta il brand Stefino” proponendo dei gelati ottimi e leggeri, il loro segreto è la miscela a base di latte fresco del Sudtirolo, zucchero di canna biologico ed equo solidale. Oltre ai gelati, da provare assolutamente le granite e i sorbetti. Questa gelateria per differenziarsi punta sui “gelati del giorno” (stessa filosofia anche per le granite e i sorbetti). Tra i sorbetti il gusto che mi ha colpita è quello al fico (ne vado matta), delle granite invece ho provato quella all’anguria, direi ottima. Vale la pena provare anche: crema alla scorza di limone e caramello salato. Sono aperti tutti i giorni dalle 12.30 alle 24.

Come dicevo all’inizio, questa è nostra personale classifica delle migliori gelaterie di Bologna, secondo voi ci sono delle altre gelaterie che vale la pena provare? Scrivete la vostra opinione sui commenti.

 

Galliera 49 -  Ex Stefino

 

 

 

About Martina Uras

Freelance Social Media Consultant| Blogger| Traveller| Photographer | Entrepreneur at homefortraveller.it *Made in Sardinia-Bologna Based-World Citizen*

21 Comments

  1. Pierpaolo ha detto:

    Gelateria Pellegrino 1936. Si tratta della famosa gelateria che si trovava alla Funivia negli anni 80. L`ex titolare ha riaperto da poco in via Oberdan e come allora fa ancora il migliore gelato alla frutta di Bologna fatto solo con la frutta e senza polverine. E adesso fa anche alcuni gusti vegani e la cioccolata é super.

  2. Bea ha detto:

    “Gelateria 49” in realtà si chiama Galliera 49, ed è la mia gelateria preferita. Ottimi il gelatauro, la funiva, la sorbetteria Castiglione, Gianni, grom.. Io non dimenticherei la gelateria Gamberini (attaccata al relativo bar in via Ugo bassi) e anche Capo Nord in via murri!

  3. Giulia ha detto:

    confermo gelatauro sorbetteria e cremeria santo stefano…ma la gelateria migliore e inarrivabile per me rimane stefino, adesso in via san vitale e in estivo al mercato della terra. tra le gelaterie più rinomate andrebbe poi citata la cremeria scirocco anche se personalmente non mi entusiasma.

  4. Davide ha detto:

    La Cremeria Santo Stefano. il pistacchio salato del Bosforo è inarrivabile.

  5. Matteo ha detto:

    Consiglio a tutti “the cremery club” in Via Bentini 18 a Bologna, prima di castelmaggiore.. Semisconosciuto ma gelato davvero ottimo!

  6. Luca Airi ha detto:

    sulla gelateria funivia non posso che confermare,davvero ottimo ( ma occhio alla fila,in certi giorni può essere bibblica).
    le altre due penso proprio che andrò a testarle di persona, partendo dalla gelateria 49, per fare scorta di gelato con zucchero integrale .
    🙂

  7. luca ha detto:

    SE CAPITATE A CASTENASO ANDATE ALLA GELATERIA PD BO OTTIMO GELATO. DA PROVARE LA NOCCIOLA E LA CREMA. OTTIMO IL PISTACCHIO.

  8. albe ha detto:

    Anche da Grom in via d’Azeglio il gelato è buono, inoltre è certificato gluten free per i celiachi. Sul loro sito c’è anche una tabella per la scelta dei gusti in base alle proprie intolleranze alimentari 😛

  9. Roberto Red Sox ha detto:

    Il cioccolato fondente, quello bello amaro, della sorbetteria Castiglione è per veri intenditori. Da urlo.

    • Martina Uras ha detto:

      Caspita! Come ho potuto dimenticare la sorbetteria Castiglione…prossimo post solo per questa gelateria 😀

  10. Paola ha detto:

    Andando un po’ fuori ,per me ,é ottimo il gelato alla baracchina via ponte Albano a sasso Marconi ,straordinari sono il dopo le otto ( gelato alla menta con pezzettoni di cioccolato e la stracciatella ,anche li con pezzettoni di cioc) il gelato di Titto é buono e diverso al solito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *